Snack Made in Italy

Chiedi alla nutrizionista

  • Home
  • Il mondo GROKSÌ!
  • Chiedi alla nutrizionista

Gent.ma Dott.ssa Orsi, soffro di pressione alta e ho notato che la mia situazione peggiora in inverno. Oltre che seguire la terapia consigliata dal mio medico, come posso aiutarmi tramite l’alimentazione a stare meglio? La ringrazio – Rosario, Catania.

Con l’inverno e l’abbassamento delle temperature possono presentarsi disturbi per il nostro sistema cardiocircolatorio con un aumento dei valori pressori, importanti soprattutto per chi già soffre di pressione alta, perché l’abbassamento della temperatura comporta la costrizione dei vasi sanguigni con conseguente innalzamento della pressione.  

Anche chi non soffre di patologie cardiache può prendersi cura del benessere della sua circolazione in inverno, perché nella stagione fredda l’organismo tende ad accumulare peso, a muoversi meno, a passare più tempo in casa, con una conseguente riduzione del consumo e del metabolismo energetico.
Il freddo ci induce anche a consumare alimenti più ricchi e calorici, come molti piatti caratteristici delle feste di Natale.

Dobbiamo quindi contrastare la sedentarietà, seguendo una corretta alimentazione per un corretto stile di vita che tenga sotto controllo il peso forma, i livelli di colesterolo HDL, i trigliceridi, la glicemia e l’ipertensione.

In inverno l’attività fisica, alternata a giuste dosi di riposo, è davvero un toccasana perché il nostro corpo ha bisogno di muoversi e lavorare, dato che la sedentarietà incide nell’insorgenza di disturbi cardiovascolari.

Un’attività di intensità moderata, come una camminata da 30-40 minuti al giorno, almeno per 3 volte alla settimana, aiuta il nostro organismo e il nostro cuore a lavorare in modo equilibrato, senza fare sforzi eccessivi.

Ancor più nei mesi più freddi occorre stare attenti alla nostra alimentazione perché gioca un ruolo importantissimo nella prevenzione e nel mantenimento della buona salute: un regime alimentare che assicuri un corretto apporto di grassi, di proteine e di carboidrati, evitando le bevande alcoliche, come la classica dieta mediterranea, è la carta vincente per bassi livelli di colesterolo e per il benessere di tutto l’apparato cardiovascolare.
È importante scegliere un’alimentazione a basso contenuto di sodio, che privilegi il consumo di acidi grassi monoinsaturi, come l’olio extravergine di oliva, e polinsaturi, come pesce, noci e in generale cibi con un basso contenuto di grassi e colesterolo.

Il consiglio potrebbe essere quello di mangiare al massimo 3 porzioni di carne (due volte alternando tipi diversi di carne bianca e una volta la carne rossa), una porzione di prosciutto cotto o crudo o bresaola, 2 volte le uova, una volta del formaggio magro e consumare Grana Padano, in scaglie o grattugiato, per insaporire i primi o i passati di verdura, preparati con cotture semplici: vapore, cartoccio, griglia o piastra. Consumare pesce, meglio quello azzurro, salmone, sgombro, almeno 3-4 volte alla settimana perché ricchi di acidi grassi polinsaturi omega 3, e legumi come importante fonte di proteine vegetali e fibre.
Mangiare con moderazione suddividendo le calorie giornaliere nei 5 pasti principali: colazione mattino, spuntino, pranzo, merenda, cena.

Groksì
21 dicembre 2016
Dr.ssa Elisabetta Orsi

Hai qualche domanda da rivolgere alla nostra nutrizionista?

Dr.ssa Elisabetta Orsi
Nutrizionista Naturopata

Nutrizionista Elisabetta Orsi

Si occupa da vent'anni di nutrizione e terapia naturale, basando la propria filosofia sulla regola: un'alimentazione naturale e una regolare attività motoria sono le basi per un corretto stile di vita.
La sua filosofia si basa sulla Nutraceutica ovvero cibo funzionale, molto più utile dell'integrazione di sintesi perché i cibi naturalmente ricchi di...

leggi tutto

Si occupa da vent'anni di nutrizione e terapia naturale, basando la propria filosofia sulla regola: un'alimentazione naturale e una regolare attività motoria sono le basi per un corretto stile di vita.
La sua filosofia si basa sulla Nutraceutica ovvero cibo funzionale, molto più utile dell'integrazione di sintesi perché i cibi naturalmente ricchi di proprietà benefiche in un regime alimentare completo e bilanciato agiscono in prevenzione e mantenimento della salute oltre a migliorare le performance atletiche dello sportivo.
Ha lavorato come responsabile del servizio dietetico dell'Ospedale S. Raffaele di Milano dal 1985 al 1995.
Negli stessi anni ha collaborato con A.C. Milan per la parte nutrizionale della prima squadra.
Ha collaborato (1992-95) con la FISI per i programmi nutrizionali e di integrazione degli atleti tra i quali Di Maio, Belmodo e Di Centa.
Dal 1998 è titolare di QI Studio s.r.l. un centro di medicina integrata che propone una scelta alimentare naturale, programmi di cura, prevenzione ed esclusivi protocolli diagnostici per valutare il benessere globale dell'individuo.
Collabora dal 2000 con il Dr. Gabriele Rosa del Marathon Center di Brescia (2000 ad oggi), è esperta in nutrizione sportiva, ha seguito per anni e segue tuttora sportivi professionisti ed amatoriali di ogni disciplina.

Si è occupata di:

  • il progetto Parlamentari in forma, elaborando programmi di nutrizioni per Parlamentari Italiani in preparazione alla maratona di New York
  • Elaborazione del programma alimentare e l'integrazione per la preparazione a maratone estreme nel deserto e in Alaska (Stefano Miglietti e Roberto Ghidoni)
  • Gestione di programmi alimentari per record mondiali di maratona
  • Progetto Marlene-Sport
  • Con Gazzetta dello Sport oltre a promuovere incontri di alimentazione sportiva ha gestito la parte nutrizionale del progetto la Crociera del runner (con la partecipazione di Lucilla Andreucci campionessa olimpica di maratona)
  • Ha seguito il programma nutrizionale e l'integrazione per Team Ultra Bolivia Race 2014 guidato da Katia Figini
  • È stata nutrizionista ufficiale della F.I.G.C Nazionale di Calcio Italiana per i Mondiali 2014
  • Ha partecipato, su invito del Ministro Maurizio Martina, al tavolo tematico Cibo Sport Benessere per la stesura della CARTA DI MILANO per EXPO 2015
  • Sta seguendo il velista solitario Mario Girelli per la sua prossima sfida del giro del mondo senza scali e senza assistenza
  • Promuove progetti aziendali occupandosi di diffondere benessere attraverso corsi, programmi e collaborazioni come Galbusera e San Lucio
  • È responsabile per Autogrill Spa del Buon per me, progetto per diffondere l'educazione alimentare
  • Sta seguendo il progetto Megared Un passo per il cuore